Dom25Set

Buon compleanno Potenza 2

Informazioni
di Segreteria Regionale , aggiornato il 26 Settembre 2016 Email Stampa
Il 26 settembre 1996 nasceva al rione Francioso di Potenza, ricco di sogni e gravido di paure, il gruppo scout Potenza 2 dell'A.G.E.S.C.I.. Venti anni di servizio educativo, venti anni di presenza sul territorio, venti anni di esperienze vissute.
 
Non sono pochi in un'epoca come questa in cui è difficile trovare gente che spenda il proprio tempo senza alcuna contropartita, in cui è più che mai necessario portare i ragazzi a individuare un senso per la loro vita, in cui è importante affiancare nel lavoro educativo tante famiglie che sono in affanno.
Sono stati anni importanti, anni in cui abbiamo accompagnato tanti ragazzi nella crescita della loro autonomia portandoli a vivere esperienze significative in una società in cui la tecnologia e la comunicazione virtuale appiattiscono le menti; anni in cui siamo stati presenti sul territorio, dialogando con le amministrazioni che si sono succedute, fornendo un esempio di cittadinanza attiva, che poi è la chiave della democrazia, in un momento storico in cui l'indifferenza la fa da padrona; anni nei quali abbiamo partecipato alla vita della chiesa locale cercando un ruolo di cerniera tra questa, tante volte intransigente, e l'universo del "lontani" abbondantemente presenti anche nelle nostre fila. Anni belli, pieni di responsabilità, di gioie, ma anche di errori e di momenti tristi.
Il rischio che si corre in questi casi è quello dell'auto celebrazione. Non è questo il nostro scopo. Il voler sottolineare questa ricorrenza, per noi importante, vuole essere, invece, quello che nel nostro gergo si definisce "punto della strada", una sorta di verifica di quanto fatto e di quanto si può ancora fare.
Quando si cammina in montagna con lo zaino sulle spalle, spesso si ha l'impressione di non farcela più, di non avere più fiato, di non avere più gambe. Allora ci si ferma, si guarda sulla carta il percorso che si ha ancora davanti e pare impossibile proseguire oltre. Poi ci si volge indietro e si guarda la strada fatta fino a quel punto; il cammino è ben visibile sotto i nostri occhi, è tanto, in ascesa, irto di difficoltà, ma ce l'abbiamo fatta. E se abbiamo fatto tanta strada, possiamo anche percorrere quella che ancora ci aspetta. Così trovi nuova forza, nuovo vigore, nuovo entusiasmo per andare avanti e guardare al futuro con rinnovata speranza nonostante questo mondo. 
Allora "buona strada" Potenza 2.
 
Potenza 26 settembre 2016
 
Rocco Vinciguerra
Capogruppo Potenza 2 A.G.E.S.C.I.

Aggiungi commento

I commenti prima di essere pubblicati saranno moderati dall'amministratore.
I tuoi dati personali, che hai fornito spontaneamente, verranno utilizzati solo ed esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento.

Codice di sicurezza
Aggiorna

altro su questo tema...

Sei un Capo della Basilicata? Registrati subito!

Entra nel tuo account