201413Dic

La responsabilità dell'educatore nelle attività scout

Informazioni
di Segreteria Regionale , aggiornato il 13 Dicembre 2014 Email Stampa

Si svolgerà il 13 dicembre prossimo il convegno "La responsabilità dell’educatore nelle attività scout: profili penali" promosso dall'AGESCI, dalla Federazione degli Scout d'Europa, dall'Ordine degli Avvocati di Roma e dal CAI.

A Roma presso la LUMSA (Libera Università Maria Santissima Assunta, in Via di Porta Castello 44 dalle ore 9:45 alle 13:30), magistrati, professori universitari, avvocati di tutta Italia saranno a confronto con il mondo degli scout. 

Il convegno sarà moderato dall'avv. Francesco Romanini del Foro di Roma, esperto di responsabilità penale e civile in montagna, con interventi del dott. Sergio Colaiocco degli Scout d’Europa, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Roma; del Prof. Agostino De Caro, docente di Procedura Penale all’Università degli Studi del Molise e capo AGESCI; l'avv. Vincenzo Torti, Vice Presidente Nazionale Club Alpino Italiano e gli avv. Waldemaro Flick e Caterina Flick della Fondazione Courmayeur.

Diverse saranno le relazioni degli esperti che sosterranno la riflessione sull’educazione attraverso l’avventura, sulla responsabilità degli adulti nelle attività dei ragazzi e sui risvolti legali che riguardano l’accompagnamento in montagna dei capi scout. L’incontro è un momento centrale del percorso avviato da qualche anno dallo scautismo italiano per maturare una comune sensibilità, affinché le attività scout siano educative, divertenti e svolte in sicurezza. Il convegno si pone, quindi, come momento di conoscenza vicendevole tra mondo giuridico e mondo scout per un reciproco arricchimento.

Le organizzazioni scout ed il CAI sono da tempo impegnate ad approfondire il tema della responsabilità di chi conduce i giovani in montagna. Scout e CAI, infatti, ciascuno nel proprio ambito, promuovono iniziative finalizzate a scopi educativi anche attraverso l’organizzazione di attività da svolgersi in ambiente.

L'Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani (AGESCI), che conta più di 178.000 soci, è un'associazione giovanile educativa che si propone di contribuire, nel tempo libero e nelle attività extra-scolastiche, alla formazione della persona secondo i principi ed il metodo dello scautismo, adattato ai ragazzi e alle ragazze nella realtà sociale italiana di oggi. L'AGESCI è nata nel 1974 come iniziativa educativa liberamente promossa da credenti, dall'unificazione di due preesistenti associazioni, l'ASCI (Associazione Scout Cattolici Italiani), maschile, e l'AGI (Associazione Guide Italiane), femminile. 

L’Associazione Italiana Guide e Scouts d’Europa Cattolici (della Federazione dello Scoutismo Europeo - FSE), costituita nel 1976, è sul piano nazionale un movimento educativo che ha lo scopo di formare buoni cristiani e buoni cittadini secondo il metodo autentico e nello spirito del movimento scout ideato e realizzato da Lord Robert Baden Powell, armonizzato con l’indole della gioventù italiana, nello spirito della fraternità europea e nella tradizione dello scautismo cattolico italiano. Attualmente è composta da 20.000 soci. 

Il Club Alpino Italiano (CAI), cui aderiscono oltre 310.000 soci è stato fondato nel 1863  e ha quale scopo statutario l’alpinismo in ogni sua manifestazione, la conoscenza e lo studio delle montagne e la difesa del loro ambiente naturale. Oltre ad occuparsi  di gestione e manutenzione  dei Rifugi  di montagna e della sentieristica, provvede a formare accompagnatori, istruttori ed esperti  a mezzo dei quali organizza corsi  di alpinismo, escursionismo, arrampicata libera e speleologia. Tramite la propria Sezione Nazionale dal Corpo di Soccorso Alpino  provvede  alla prevenzione degli infortuni e al soccorso in montagna. Promuove la formazione etico-culturale e l’educazione alla solidarietà, alla sicurezza, alla conoscenza e al rispetto dell’ambiente specialmente nei giovani.   

   

Per qualsiasi informazione: 

Tiziana Mazzetti - Ufficio Stampa AGESCI - 06/68166208-215 

Rita Mariani – Ufficio Stampa Scout d’ Europa -06/5884430 

Aggiungi commento

I commenti prima di essere pubblicati saranno moderati dall'amministratore.
I tuoi dati personali, che hai fornito spontaneamente, verranno utilizzati solo ed esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento.

Codice di sicurezza
Aggiorna

altro su questo tema...

Sei un Capo della Basilicata? Registrati subito!

Entra nel tuo account